Interrogazione parlamentare "Lavoratori marittimi esposti all’amianto"

Si rende noto che in occasione dell’incontro tenutosi presso le sale di Palazzo Madama in Roma lo scorso 4 luglio del 2012 tra la senatrice Patrizia Bugnano e l’ APIN – Asbestos Personal Injury Network – Vittime Amianto Onlus, l’associazione ha, ancora una volta, sollecitato un intervento legislativo urgente per tutelare e garantire le vittime dell’esposizione all’amianto. Immediata l’azione della parlamentare che ha presentato l’interrogazione n. 4-08290 denominata “Lavoratori marittimi  esposti all’amianto”.

Con tale interrogazione e’ stato chiesto, tra l’altro, ai Ministri della Salute e del Lavoro se, nel caso in cui venga verificata l’effettiva presenza di amianto, intendano intervenire per “garantire a tutti i lavoratori alle dipendenze delle compagnie di navigazione  esposti all’amianto, il diritto al riconoscimento dei benefici previsti dalla legge n. 257 del 1992“, e, inoltre, di quali elementi dispongano in relazione alle varie denunce presentate dall’APIN in merito all’elevato rischio amianto per i lavoratori del settore marittimo. Particolare interesse è stato, inoltre, manifestato dalla Senatrice in ordine all’attività posta in essere dalla Onlus sia in relazione alla tutela dei diritti dei lavoratori, che in rilazione alla c.d. esposizione secondaria che colpisce le mogli dei marittimi che abbiano contratto una malattia asbesto correlata, facendo così luce, su un’ulteriore inquietante scenario che riguarda le donne che si occupavano, ad esempio, del lavaggio degli indumenti di lavoro dei propri mariti.