Segnalare la presenza di Amianto

Cosa deve fare il cittadino per segnalare la presenza di amianto al di fuori della sua proprietà?

Il cittadino deve fare una segnalazione/esposto a: 

Comando di Polizia Municipale
 del Comune di Appartenenza


ATTENZIONE: L’esposto deve essere preferibilmente in forma scritta. 
E’ sempre necessario accompagnare la segnalazione con tutti i dati a disposizione per meglio identificare l’immobile su cui insiste l’amianto:
riferimenti, ove possibile, del proprietario dell’immobile contenete amianto, completi di via e numero civico dell’immobile;
dati dell’esponente (cognome, telefono, indirizzo); i dati dell’esponente costituiscono riferimento utile per il Comando di Polizia Municipale per richiedere informazioni aggiuntive ai fini del sopralluogo.

Il Comando di Polizia Municipale provvede a:

effettuare un eventuale sopralluogo per accertare la veridicità dell’esposto;
identificare per via catastale tutti i proprietari dell’immobile su cui insiste l’amianto;
inviare l’esposto, corredato delle informazioni utili, all’ASL competente area Dipartimento di Prevenzione Igiene e Sanità Pubblica per le necessarie verifiche sullo stato di conservazione dell’amianto.

L’ ASL di competenza Area Dipartimento di Prevenzione Igiene e Sanità Pubblica, una volta ricevuta la segnalazione la stessa effettua un sopralluogo per valutare lo stato di conservazione del materiale.
Successivamente l’ASL richiede al proprietario dell’immobile in amianto:



1) un intervento di bonifica immediato in caso di possibile rischio per la salute pubblica;


2) una valutazione sullo stato di conservazione dell’amianto e il relativo programma di manutenzione e controllo come previsto dal D.M. 06/09/94, da inviare all’ASL in un tempo massimo 30 giorni.



Il proprietario, una volta interessato, deve mettere in atto quanto richiesto dall’ASL , chiamando una ditta specializzata, competente ed autorizzata a trattare l’amianto. 
Per avere informazioni sulle ditte che effettuano interventi di bonifica di beni contenenti amianto è possibile consultare l’Albo Nazionale Gestori Ambientali (www.albogestoririfiuti.it)  alla voce elenco iscritti. 

La Ditta, incaricata dal proprietario del manufatto contenente amianto di eseguire l’intervento richiesto, deve presentare idoneo piano di lavoro a :

ASL competente area 
Dipartimento di Prevenzione – Igiene e Sicurezza Nei Luoghi di Lavoro 
.

L’ASL, se quanto previsto dalla ditta incaricata è rispondente ai requisiti richiesti, concede l’autorizzazione all’intervento.

Qualora il proprietario, non metta in atto gli interventi richiesti dall’ASL, sarà cura della stessa ASL interessare il Comune di residenza per l’emissione di un provvedimento ingiuntivo in capo al proprietario.

 ATTENZIONE: se l’amianto risulta particolarmente degradato e sussiste un pericolo imminente per la salute pubblica il Comune – sulla base di quanto richiesto e certificato dall’ASL – emette una ordinanza sindacale contingibile e urgente in capo al proprietario.


commenti. Commenta l'articolo

Powered by WordPress | Designed by: SEO Consultant | Thanks to los angeles seo, seo jobs and denver colorado