PATOLOGIE AMIANTO- CORRELATE

L’inalazione delle polveri di asbesto può favorire l’insorgere di diverse patologie, in generale caratterizzate da un lungo periodo di latenza, ossia da un lungo intervallo di tempo tra l’inizio dell’esposizione e la comparsa della malattia.

Le patologie amianto-correlate possono essere così schematizzate:

  1. asbestosi
  2. placche pleuriche
  3. tumori del polmone e/o di altre sedi
  4. mesoteliomi

Asbestosi :
E’ una malattia respiratoria cronica legata alle proprietà delle fibre di asbesto di provocare una cicatrizzazione (fibrosi) del tessuto polmonare; ne conseguono irrigidimento e perdita della capacità funzionale. Le fibre penetrano con l’aria attraverso la bocca ed il naso, procedendo poi lungo la faringe, la trachea e i bronchi fino ad arrivare agli alveoli polmonari .
Molti studi hanno dimostrato che la pericolosità delle fibre di asbesto è legata al diametro molto piccolo e a una lunghezza superiore ai cinque millesimi di millimetro. E’ stato dimostrato che una parte dell’asbesto che viene respirato non riesce ad essere espulsa e resta negli alveoli dove provoca un’irritazione ( alveolite) : sembra che questo sia il primo passso per l’instaurarsi di lesioni cicatriziali e quindi di una vera e propria asbestosi. La quantità di asbesto che resta intrappolata nei polmoni è legata alla quantità totale di asbesto inalato, e dunque all’intensità e alla durata dell’esposizione: l’asbestosi è pertanto una malattia in cui esiste una stretta correlazione fra “dose “ di asbesto inalata e “ risposta” dell’organismo, quindi tipica di una esposizione professionale.

Placche pleuriche asbestosiche :
Rappresentano un reperto radiografico privo di conseguenze funzionali negative.
Costituiscono, però, una prova dell’esposizione all’amianto ( esposizione spesso misconosciuta ).

Tumori :
Il cancro del polmone ( carcinoma bronchiale ) è la patologia tumorale amianto-correlata di gran lunga più frequente. Numerosissime indagini epidemiologiche hanno dimostrato un incremento dei tumori negli esposti all’amianto, anche a danno di esofago, stomaco, colon-retto, larige, faringe, bocca, rene e ovaie. Qualche sospetto ci sarebbe anche sul tumore della vescica. In termini di incidenza, il problema dei tumori dell’apparato respiratorio è più rilevante di quello dei mesoteliomi.

Mesotelioma :
Colpisce la pleura polmonare o il peritoneo, ma può riguardare anche altri distretti corporei ( pericardio, tunica vaginale e del testicolo ) .
E’ una cosiddetta lesione “patognomonica”, cioè tipica dell’esposizione ad amianto. Sono conosciute solo altre due cause di mesotelioma: esposizione ad erionite ( una fibra minerale presente in natura in Cappadocia ) e trattamenti terapeutici con inoculazione di sostanze radianti direttamente nella pleura.
Il mesotelioma costituisce, quindi, una delle poche forme tumorali di cui si ha una sostanziale certezza eziopatogenetica; ossia la causa di insorgenza di questo tumore, dalla prognosi quasi sempre infausta, è attribuibile pressocchè interamente all’esposizione alle fibre di amianto.


commenti. Commenta l'articolo

Powered by WordPress | Designed by: SEO Consultant | Thanks to los angeles seo, seo jobs and denver colorado